Skip to content

Il nostro vocabolario

Volontario (dall’Italia)
Il volontario che partecipa ai campi in Terre e Libertà è in grande misura un/una giovane che chiede di poter partecipare all’esperienza compilando una scheda di iscrizione, cui segue una selezione con colloquio individuale per i campi non nei Balcani. Quindi paga la quota di iscrizione al progetto, partecipa a un percorso formativo in 2 incontri (1 in plenaria, 1 in equipe) e paga le proprie spese.

La formazione
Si tratta di 2 momenti formativi previsti e necessari a creare il gruppo, condividere motivazioni e aspettative, conoscere il contesto, conoscere l’organizzazione, sperimentarsi nell’animazione, programmare. In genere al volontario non sono richieste competenze specifiche e nei momenti formativi viene valutata una eventuale incompatibilità con le attività di progetto e l’incapacità di lavorare con gli altri. Al termine dell’esperienza, dopo circa un mese dal rientro di tutti (di solito fine settembre/inizio ottobre) si svolge anche un incontro in plenaria di verifica del campo.

Volontario locale
Sono persone coinvolte nelle attività, che possono essere o vecchi partecipanti, che crescendo continuano a fare attività, ma come animatori o persone esterne che si uniscono ai volontari italiani, in questo caso vengono di solito coinvolti dai cooperanti. Il volontario locale vive con l’equipe e condivide momenti di programmazione, attività e vita in comune, come se fosse un volontario italiano. Laddove non vivesse in casa con gli italiani sarebbe comunque coinvolto in tutto il resto.

Equipe
L’equipe di Terre e Libertà è il gruppo (mediamente composto da 7/8 persone, anche se per i Balcani si tratta di gruppi anche da 12/15) che condivide l’esperienza dalla formazione alla verifica.

Responsabile di equipe
In ogni equipe è presente almeno 1 responsabile di equipe. Il responsabile di equipe è l’interlocutore diretto tra l’equipe e il referente locale durante l’esperienza. Il responsabile di equipe è una persona con competenze di base di gestione di gruppo, di animazione, di contesti interculturali e con conoscenza almeno di base del progetto Terre e Libertà e di IPSIA. Durante l’anno il responsabile di equipe partecipa a 3 incontri di formazione specifici.

Cooperante
Il cooperante lavora per IPSIA nei paesi in cui ci sono progetti di cooperazione, ed è l’interlocutore per l’Italia della situazione progetto e situazione paese. E’ l’interlocutore diretto del responsabile di equipe durante l’attività.

Referente d’area
E’ membro dello Staff nazionale di IPSIA e lavora sviluppando i progetti in Italia, è il riferimento per i cooperanti. Le aree sono geografiche e sono quele di intervento: Balcani, Africa e America Latina.

Coordinatore di progetto Terre e Libertà
E’ la figura preposta a coordinare il progetto sia in Italia, nelle relazioni con le sedi e il Sistema, sia a distanza durante l’esperienza in loco. E’ membro dello staff nazionale e ha funzione trasversale alle aree geografiche. Tiene i contatti con i volontari, i responsabili, i referenti d’area, i cooperanti e fa da riferimento per le diverse attività in Italia.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: